BLOG E ARTICOLI

perché discuterne è domenicano

Cerca
  • Domini Canes

Come riuscire ad ascoltare Dio? - Ritiro Pratovecchio 2021

Il ritiro spirituale mi ha permesso di stringere molte nuove amicizie e conoscere persone carismatiche con tanto da insegnare. Parlando con uno dei frati della sua vocazione, di come avesse sentito una chiamata molto forte e della gioia che gli avesse procurato il seguire quella chiamata, ho cominciato a chiedermi quale fosse il piano di Dio per la mia vita. Ma come riuscire ad ascoltare Dio?



La logica e le emozioni sono gli strumenti che di solito utilizziamo per prendere decisioni, ma sono limitate. Le emozioni sono limitate perché sono energia e l’energia è legata alla materia, come si legge nella formula E=mc^2. Dio, lo Spirito Santo e l’anima non sono legati alla materia. Quindi come riuscire ad ascoltare Dio e non solo il corpo, le proprie emozioni, la logica?


Durante il ritiro ho scoperto la contemplazione, che consiste nell’osservare la natura o un monumento provando intensa gioia e ammirazione: è un’esperienza durante la quale quasi si sente la presenza di Dio. E poi ho scoperto la meditazione cristiana durante la quale, prima si legge un passo della Bibbia e poi si ascolta lo Spirito Santo che ci aiuta a capire quanto letto. Attraverso queste due pratiche ho realizzato quanto fosse accessibile a tutti sentire la compagnia di Dio durante tutta la giornata.



Quel senso di gioia e beatitudine che si sente durante la contemplazione è un po' come una "manifestazione" di Dio. E adesso, per capire se una scelta è quella giusta, immaginando, mi chiedo se quello scenario dà luogo a una vera contemplazione. Sentire questa gioia è la chiave per vivere in presenza di Dio, e infatti tutti i frati e le monache sono caratterizzati da questa allegria ed entusiasmo. Anche il nemico ha un piano per la nostra vita, ed è quello di distoglierci dal piano di Dio: ansia, incertezza e insoddisfazione potrebbero significare che si ha bisogno di ricentrarsi sul percorso giusto.


Quindi, in conclusione, durante questo ritiro ho cercato di capire come trovare lo scopo della mia vita in accordo con il piano divino che dovrebbe permettermi di vivere una vita piena di scopo e soddisfazione. Ci sono alcune scelte, come la carriera oppure le relazioni sentimentali, in cui la logica e le emozioni non sono affidabili. Chiedere a Dio e ascoltarlo è la chiave, e poi le emozioni e la logica dimostreranno in futuro che si trattava della scelta giusta.


Louise Khorda

gruppo giovanile domenicano

"sant'Antonino" (Firenze)


201 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti